Absalom.png

Camposanto Absalom (墓場のアブサロム Hakaba no Abusaromu?) è il comandante dei soldati zombie e dei generali zombie di Thriller Bark. Ha mangiato il frutto del diavolo Suke-Suke, che gli permette di diventare invisibile e rendere invisibile tutto ciò che tocca. Questa abilità gli è molto utile in combattimento, dato che tiene nascosti dei bazooka, resi invisibili, sotto le maniche ed inoltre può attaccare di sorpresa il nemico avvalendosi della sua grande forza e del fattore sorpresa. Absalom utilizza l'invisibilità anche per spiare le ragazze, in quanto è estremamente pervertito, tanto che i suoi sottoposti lo chiamano scherzosamente Pervsalom. Il suo corpo è stato modificato da Hogback, che lo ha potenziato con pelle di elefante, muscoli di gorilla e di orso e il muso di un leone, donandogli una forza sovrumana. All'arrivo della ciurma di Cappello di Paglia a Thriller Bark, decide di fare di Nami la sua sposa, ma questa viene difesa sia da Sanji, che lo sconfigge in un duro combattimento durante il matrimonio, che da Laura, uno zombie femmina a forma di facocero che lo vuole sposare; Laura stessa soccorre Nami quando Absalom si risveglia, ma egli è oramai senza forze dopo l'aspro scontro con Sanji e viene facilmente battuto da Nami. In seguito, Absalom viene svegliato da Hogback e, insieme a Moria ancora privo di sensi, lasciano Thriller Bark su una barca. Da notare che, giunta da poco a Thriller Bark, Nami avvista lo zombie numero 69, un leone con volto umano. Le cuciture in viso sono identiche a quelle di Absalom, facendo pensare che la bocca di questo leone sia stata usata per lui. Non si può però essere certi del contrario, dato che lo stesso Oda rispondendo ad un SBS non è interessato a sciogliere questo piccolo mistero.

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.