FANDOM


“ Non ha senso vivere se non puoi sentirti vivo. “

~ Elektra King

“ James! Non puoi uccidermi! Non a sangue freddo! “

~ Elektra King a James Bond.

ElektraKing

Elektra Vavra King è uno dei due principali antagonisti nel film di James Bond del 1999, The World is Not Enough. Fu rapita da Renard, ma alla fine sviluppò la sindrome di Stoccolma (innamorandosi di un rapitore) e divenne sua complice.

È interpretata da Sophie Marceau.

BiografiaModifica

Elektra King è la figlia del magnate del petrolio Sir Robert King, la cui famiglia è madre di discendenza azera e fuggito dal paese immediatamente dopo la creazione dell'Unione Sovietica. Poiché il nonno materno di Elektra non aveva figli, Sir Robert divenne di fatto l'erede maschio quando si sposò con la famiglia. È per questo motivo che Elektra crede che suo padre abbia "rubato" le riserve di petrolio che appartenevano a sua madre.

Elektra è stata rapita dal terrorista Renard e detenuta per riscatto, che suo padre ha rifiutato di pagare su consiglio di un amico di famiglia (e capo dell'MI6) M. amareggiato da quello che ha visto come il tradimento di suo padre, Elektra sviluppa Sindrome di Stoccolma e ha partecipato a Renard Schema per mungere soldi da suo padre, arrivando al punto di mutilarle l'orecchio (nonostante il rifiuto di Renard) così Renard potrebbe inviarlo a Sir Robert come avvertimento.

Dopo essere sopravvissuta al suo "rapimento", Elektra collabora segretamente con Renard per far saltare in aria l'oleodotto della sua famiglia. Intende uccidere suo padre e impadronirsi del suo business petrolifero, che crede sia giustamente suo. Ha anche un rancore personale nei confronti di M per aver influenzato la decisione di Sir Robert di non pagare le richieste di riscatto. Elektra e Renard organizzano un attacco all'ufficio londinese dell'MI6 sperando di uccidere suo padre e M. L'attacco è riuscito solo in parte, mentre M sopravvive.

Bond decide di offrire i suoi servizi per proteggere Elektra, credendo che Renard la prenderà di mira. Per evitare sospetti, Elektra accetta l'offerta di Bond e diventa addirittura il suo amante. Quando Renard minaccia pubblicamente di distruggere il gasdotto in un tentativo che culmina apparentemente nella morte di Bond e della nuova alleata, il Dott. Christmas Jones, tuttavia, mostra la sua vera natura e rapisce M. La distruzione del gasdotto dimostra di essere una diversione da lanciare ulteriormente sospetto del suo vero piano: contaminare il Bosforo con una fusione nucleare, costringendo i commercianti di petrolio a utilizzare il gasdotto della sua famiglia per trasportare combustibili fossili, poiché qualsiasi altra rotta richiederebbe il trasporto di navi cisterna attraverso il Bosforo. Con il suo piano a pochi minuti dal completamento, Elektra colloca Bond in un dispositivo di tortura progettato per spezzargli il collo forzando un'asta di metallo contro la sua spina dorsale. Si lega le mani, i piedi e il collo, ma Bond si libera con l'aiuto di Valentin Zukovsky, che sacrifica la propria vita per salvare Bond.

Bond poi insegue Elektra e la mette nella sua camera da letto. Chiede rabbiosamente di chiamare Renard, minacciando di ucciderla se non collabora, ma Elektra insiste arrogantemente e seducentemente, Bond la ama troppo per farle del male ("Mi mancherà") e dà a Renard l'ordine di immergersi . Senza esitazione, la uccide, dicendo "Non mi manca mai". Alcuni secondi dopo, tuttavia, culla il suo corpo, sottintendendo che la sua morte lo ha profondamente colpito.

CuriositàModifica

  • È l'unica vera cattiva principale della serie. Mentre Rosa Klebb è l'antagonista che guida la trama di From Russia with Love, lei risponde ancora a Blofeld .
  • Spesso si discute se Elektra o Renard siano il cattivo principale del film, con Elektra che è il burattino di Renard o che lui è il suo scagnozzo. Sembra che Elektra abbia orchestrato alcune delle trame, mentre Renard ha fatto la maggior parte del lavoro, collocandoli così allo stesso livello.
  • Elektra è il primo cattivo di Bond che ha cercato vendetta su M. Il secondo che in realtà è riuscito a vendicarsi di lei è stato Raoul Silva .
  • Il finale originale del film ha mostrato che Elektra sopravvive alla ferita da arma da fuoco e si sta riprendendo in ospedale, dove è stata visitata da Bond. Il finale è stato cambiato perché è stato considerato troppo negativo.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.