FANDOM


“ I Nani si immergevano troppo avidamente e troppo profondamente. Sai che cos'hanno risvegliato in quelle miniere: ombra e fiamme. “

~ Saruman allude al Flagello di Durin

Balrog - FOTR

Flagello di Durin, noto anche come Terrore Senza Nome, è un antagonista di supporto nel romanzo di JRR Tolkien, Il Signore degli Anelli, e nella trilogia cinematografica basata su di esso, che appare solo in Il Signore degli Anelli: La Compagnia dell'Anello.

Era un Balrog di Morgoth che combatté durante la Prima Era. Tuttavia, sopravvisse e si nascose a Moria. In seguito incontrò la Compagnia dell'Anello e alla fine fu ucciso da Gandalf.

StoriaModifica

Questo particolare Balrog, il cui nome era sconosciuto, è un Balrog che combattè con gli eserciti di Morgoth durante la Prima Era sotto il comando di Gothmog . Tuttavia, gli eserciti di Morgoth furono sconfitti e la maggior parte dei Balrog fu uccisa. Duran's Bane andò a nascondersi nei luoghi più profondi del mondo con pochi altri Balrog che erano sopravvissuti alla Prima Era (per questo Balrog, Moria).

Alla fine, mentre si nascondeva a Moria, fu accidentalmente risvegliato dai Nani di Moria, che scavarono troppo profondamente nelle miniere nel loro insaziabile appetito per il più prezioso Mythrill. Al risveglio, il Balrog uccise o scacciò i Nani con tutta la velocità.

Nel TA 3019, la Compagnia dell'Anello è obbligata ad entrare a Moria. Il Balrog li scopre, spaventa i Goblin che circondano la Compagnia e li segue fino al ponte di Khazad-dum. La Compagnia dell'Anello attraversa il ponte, ma Gandalf rimane indietro e impedisce alla bestia di attraversare, mandando in frantumi la spada del Balrog. Usa il suo bastone magico per rompere il ponte, ma quando Bain di Durin cade nella voragine sottostante, avvolge la sua frusta infuocata attorno alle gambe di Gandalf e lo trascina giù con esso.

Dopo una lunga caduta, Gandalf e il Balrog si schiantano in un enorme lago sotterraneo, che estingue le fiamme del corpo del Balrog, lasciandolo gravemente indebolito e costringendolo a ritirarsi dal mago. Gandalf quindi insegue la bestia per diversi giorni, scacciandolo fuori dalle gallerie e sulla vetta più alta delle montagne di Charadras, dove le sue fiamme esplodono di nuovo in vita. Il Balrog alla fine viene sconfitto e gettato sul fianco della montagna, morto. Tuttavia, questo è solo il corpo fisico del Balrog, quindi il destino dello spirito è sconosciuto.

GalleryModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.