FANDOM


“ Puoi sparare quando sei pronto. “

~ Il Gran Moff Tarkin ordina il lancio del superlaser della Morte Nera sui pianeti

GMT

Grand Moff Wilhuff Tarkin, conosciuto anche come Governatore Tarkin, è un importante antagonista nel franchise di Star Wars, servendo come antagonista secondario del primo film della trilogia originale Una nuova speranza, un cameo nell'ultimo film della trilogia prequel La vendetta dei Sith, l'antagonista secondario del film del 2016 Rogue One, e il principale antagonista della serie prequel animata del 2014 Star Wars: Rebels.

Era un governatore imperiale e responsabile della stazione militare imperiale conosciuta come la Morte Nera. Ha agito come superiore di Darth Vader e ha voluto usare la Morte Nera per distruggere l'Alleanza Ribelle e mantenere la galassia in linea attraverso la paura e la forza. Fu ucciso da Luke Skywalker, mentre distrusse la prima Morte Nera.

Storia Modifica

Star Wars: The Clone Wars Modifica

Tarkin incontrò per la prima volta Darth Vader come il suo passato di Anakin Skywalker durante le guerre dei cloni.

La vendetta dei Sith Modifica

Dopo le guerre dei cloni, viene brevemente visto insieme a Darth Vader e all'Imperatore Palpatine , a supervisionare la costruzione della Morte Nera a bordo di un Imperial Star Destroyer.

Star Wars Rebels Modifica

Alcuni anni dopo, durante l'era dell'Impero, Tarkin divenne Grand Moff e viaggiò sul pianeta Lothal per trovare un modo per cacciare i ribelli del pianeta.

Rogue One Modifica

Tarkin-Rogue-One

Tarkin in Rogue One

Qualche tempo dopo, dopo che il direttore imperiale Orson Krennic è riuscito a costruire la Morte Nera, Tarkin arrivò alla stazione per dimostrare i suoi poteri. Avvicinandosi al pianeta Jedha, Krennic si offre di usare la Morte Nera per distruggere l'intero pianeta. Tuttavia, Tarkin gli dice di usare semplicemente un'esplosione a bassa potenza sulla capitale del pianeta, Jedha City. Dopo che la Morte Nera ha usato una singola esplosione per annientare la capitale e l'area vicina, un Tarkin colpito rivela a Krennic che prenderà il comando della stazione fin da ora, usando la violazione della sicurezza sotto il comando di Krennic come pretesto per rimuovere Krennic dalla sua posizione. Dice anche a Krennic di diffondere la storia che la città di Jedha fu distrutta in un incidente minerario, poiché non vuole che il Senato scopra la Morte Nera.

Quando la base imperiale su Scarif (dove sono conservate tutte le informazioni sulla Morte Nera) viene attaccata dai ribelli, Tarkin ordina il salto all'iperspazio, proprio come la ribelle anticonformista Jyn Erso (la protagonista del film) è riuscita a recuperare i piani e mandarli alla vicina flotta ribelle prima di affrontare Krennic. Arrivato nel momento del trionfo dei Ribelli, Tarkin attiva la Morte Nera per distruggere la base imperiale su Scarif per prevenire qualsiasi fuga di informazioni, che alla fine uccide tutti i rimanenti Ribelli e le forze Imperiali (inclusi Jyn e Krennic). Nonostante abbia distrutto la base, Tarkin è furioso nel sentire che i piani sono caduti nelle mani dei ribelli grazie agli sforzi di Jyn.

Una nuova speranza Modifica

Poco dopo che i piani vengono inviati ai ribelli, Grand Moff Tarkin è determinato a riprenderli. Appare con Darth Vader, durante una riunione dei capi congiunti in cui il generale Tagge e l'ammiraglio Motti stavano discutendo sul furto dei piani della ribellione. Tarkin annunciò ai capi congiunti che l' Imperatore Palpatine aveva appena sciolto il Senato e lasciato il potere a tutti i governatori regionali dei sistemi, e che la paura della Morte Nera avrebbe mantenuto la popolazione in riga.

Quando Vader avvertì i capi che il potere della stazione era insignificante rispetto alla Forza, Motti si burlò di Vader per le vie del suo marcatore. Vader rispose usando la Forza per soffocare Motti. Vedendo che Vader intendeva completamente uccidere Motti, Tarkin ordinò a Vader di lasciarlo andare, Vader fece come voleva. Tarkin mise fine agli inutili bisticci, dicendo che Lord Vader avrebbe recuperato i piani e che la Morte Nera avrebbe schiacciato la ribellione.

Tarkin e Lord Vader hanno catturato la principessa Leia Organa in cattività a bordo della Morte Nera. Hanno tentato di interrogarla per rivelare la posizione della base ribelle. Dopo che Leia gli ha detto che la base era sul pianeta di Dantooine, Tarkin decide comunque di distruggere il pianeta natale della principessa Alderaan, per poi affrontare i suoi "amici ribelli" in seguito. Questo lo fa attraversare il Moral Event Horizon come se stesse guidando un'astronave su di esso.

Dopo che è stata rivelata la verità che la base dei ribelli non era a Dantooine, Tarkin aveva programmato di uccidere Leia Organa. Tuttavia, dopo che il Millennium Falcon era atterrato su una delle baie della Morte Nera, Vader convinse Tarkin ad aspettare mentre sentiva la presenza del suo vecchio maestro Obi-Wan Kenobi. Tarkin lo rassicura che i Jedi sono estinti, nonostante Vader informi che Obi-Wan e molti altri Jedi sopravvissero all'Ordine 66. Tarkin chiede a Obi-Wan di non poter scappare, a cui Vader assicura che Obi-Wan non è progettando di fuggire e che deve affrontarlo da solo.

Dopo che la Principessa Leia è stata salvata da Luke Skywalker e Han Solo mentre Obi-Wan si sacrifica per fuggire, Tarkin ha la Morte Nera seguire il Millennium Falcon grazie a un segnale lanciato sul Millennium Falcon prima che fuggissero. Vanno al sistema Yavin, dove trama con Vader la distruzione della base ribelle su Yavin IV una volta nel raggio.

Durante la battaglia di Yavin, il capo Bast ha appreso dai suoi subordinati che hanno analizzato l'attacco e scoperto che potrebbe esserci un pericolo. Bast suggerì a Tarkin di evacuare ma Tarkin si rifiuta, fiducioso che la Morte Nera annienterà la base ribelle con successo. Tuttavia, Luke usa la Forza per guidare i suoi siluri protonici verso il porto di scarico al fine di distruggere la Morte Nera, uccidendo Tarkin e tutto il resto del personale imperiale a bordo mentre Vader fugge nel suo TIE Advanced x1.

Eredità Modifica

Dopo la sua morte, Tarkin divenne insultato nell'Alleanza Ribelle e nella Nuova Repubblica per la sua distruzione di Alderaan. Tuttavia il Primo Ordine tenne Tarkin in grande considerazione, mettendo il suo cognome sulle insegne per il grado di maggiore.

Personalità e tratti Modifica

Tarkin era un uomo estremamente manipolativo, implacabile, calcolatore, intenso, furbo e spietato ed era noto per la sua acuta memoria. Non dimenticò mai un favore o un lieve ed era persino in grado di richiamare persone da incontri che si svolgevano più di un decennio prima, compresi quelli che aveva incontrato solo una volta. Ad esempio, quando Cienna Ree lo ha salutato nella Morte Nera, è stato facilmente in grado di riconoscerla dall'incontro che aveva avuto con lei quando era bambina. Dopo che la principessa Leia è stata catturata dall'Impero ed è stata portata sulla Morte Nera, Tarkin riesce a convincerla a dirgli dove si trova la base dei ribelli, minacciando il pianeta natale di Leia Alderaan. Tuttavia, dopo aver scoperto la posizione base, Tarkin attiva comunque la Morte Nera, distruggendo Alderaan e uccidendo miliardi. Quindi ha la Morte Nera prendere corso su Yavin 4 dove intende eliminare i ribelli una volta per tutte. Tuttavia, prima che possa raggiungere il suo obiettivo, la Morte Nera viene fatta esplodere dai ribelli combattenti, con Tarkin come una delle vittime.

Le relazioni Modifica

Darth Vader Modifica

Tarkin e Anakin hanno sviluppato un reciproco rispetto reciproco a causa del fatto che entrambi erano intransigenti. Questo è diventato teso dopo che Ahsoka è stato incastrato da Barriss Offee. Anakin ha visto subito che Ahsoka era stato incastrato e si era appena trovato nel posto sbagliato nel momento sbagliato, ma Tarkin ha rifiutato di vederlo e ha perseguito a malincuore e implacabilmente Ahsoka nonostante il fatto che non ci fossero praticamente prove concrete del suo cosiddetto tradimento.

Dopo che Anakin divenne Darth Vader, Tarkin fu il primo ad incontrare il neonato Sith Lord. Tarkin incontrò per la prima volta Vader dopo che l'Imperatore gli aveva affidato la costruzione della prima Morte Nera. Iniziarono a lavorare insieme dopo che alcuni Jedi persi furono rintracciati a Kashyyyk. Tarkin ha esortato Vader a lasciare il mondo dei Jedi nel mondo in modo che potessero usare la loro presenza come pretesto per invadere il pianeta e schiavizzare i Wookies in modo che potessero essere usati per aiutare a costruire la Morte Nera. Tarkin fu colpito dalla leadership di Vader durante la sottomissione di Kasyyyk e chiese all'Imperatore se potesse avvalersi dei servizi di Vader quando ne aveva bisogno.

Anche se Tarkin aveva un buon rapporto di lavoro con Vader, che trovava efficiente e considerato un alleato nella gerarchia imperiale, era anche turbato dai poteri soprannaturali di Vader e dalla sua natura misteriosa, e non piaceva quando Palpatine usava Vader come controllo su Tarkin stesso. Sebbene Tarkin rispettasse reciprocamente Vader, in segreto non si fidava né gli piaceva personalmente, forse perché Vader faceva molto affidamento sulla Forza. Tarkin era una delle poche persone che sapeva che Anakin Skywalker e Darth Vader erano la stessa persona.

Rappresentazioni Modifica

  • È stato interpretato da Peter Cushing in Una nuova speranza.
  • In La vendetta dei Sith, è stato interpretato da Wayne Pygram.
  • In Rogue One, è stato interpretato da Guy Henry, con la CGI utilizzata per sovrapporre la faccia di Cushing a Henry.
  • Nelle sue apparizioni televisive animate, è stato doppiato da Stephen Stanton.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.