FANDOM


“ Vedi, signor Bond ... Non puoi uccidere i miei sogni! Ma i miei sogni possono ucciderti! È tempo di affrontare il destino! “

~ Le ultime parole di Gustav Graves.

GustavGraves

Tan-Sun Moon (precedentemente noto come Col. Moon e ora noto come Gustav Graves) è il principale antagonista del film Die Another Day del 2002 di James Bond. È un intransigente nord-coreano che intende unire la Corea.

Dopo la sua presunta morte per mano di James Bond, cambiò il suo aspetto per infiltrarsi nella società che intendeva distruggere.

Come il nordcoreano Col. Moon è stato interpretato da Will Yun Lee. Come il britannico Gustav Graves è stato interpretato da Toby Stephens.

StoriaModifica

Base attaccata da BondModifica

Graves è nato Tan-Sun Moon, figlio del generale Moon. Quando è stato visto per la prima volta, è un colonnello (Sangchwa) nell'esercito popolare nordcoreano. Studiò a Oxford e Harvard e intendeva diventare un ponte tra la Corea del Sud e la Corea del Nord. Invece, divenne un radicale e contrabbandiere di armi, scambiando armi da hovercraft allo stato dell'arte (che sviluppò per essere utilizzato nella DMZ infestata dalle mine, gli hovercraft potendo passare sopra le miniere dove tutti gli altri veicoli sarebbero stati distrutti) per il conflitto diamanti dalla Sierra Leone, intenti all'invasione e alla conquista della Corea del Sud. L'MI6 diventa consapevole delle sue attività, tuttavia, e invia tre agenti, tra cui James Bond, per farlo tacere.

Quando il braccio destro di Moon, Zao, scopre che Bond è in realtà una spia britannica inviata per ucciderlo, Moon usa per distruggere l'elicottero di Bond con una delle sue armi ad alta tecnologia, chiamata Tankbuster, uccidendo i due agenti rimanenti. Prima che possa uccidere anche Bond, a Moon viene detto che suo padre, il generale Moon, sta per arrivare alla base. Moon e i suoi uomini lasciano quindi rapidamente la base con gli hovercraft e le armi, in modo che suo padre non scopra la sua arma. Lascia che Bond venga ucciso dai suoi uomini, ma l'agente scappa facendo esplodere la valigia di diamante, avendo impiantato una bomba prima e fuggendo con l'ultimo hovercraft rimasto. Inseguendo Moon, Bond deve combattere molti soldati coreani mentre viene colpito da Moon con il suo Tankbuster e un lanciafiamme.

Alla fine saltando sull'hovercraft di Moon, Bond attacca il giovane colonnello ei due combattono abbastanza a lungo da permettere all'hovercraft di raggiungere una scogliera. Senza un pilota che lo guida, l'hovercraft passa proprio sopra la scogliera nel fiume molto al di sotto. Bond è in grado di saltare in tempo, ma Moon viene trascinato sopra la scogliera e si presume deceduto. Subito dopo, Bond viene arrestato dal padre di Moons e portato in un campo di tortura nordcoreano dove viene brutalmente interrogato prima di essere scambiato con Zao, che era stato arrestato dagli inglesi.

Nuova identitàModifica

Moon sopravvive, tuttavia, e fugge a Cuba, dove subisce la terapia di sostituzione del DNA per alterare il suo aspetto per farlo apparire di discendenza europea. Si reinventa poi come Gustav Graves , un avventuriero miliardario britannico che lavora in miniere di diamanti in Argentina e in seguito scopre una grande miniera di diamanti in Islanda. In realtà, la miniera è solo un fronte lavante per i diamanti del conflitto, con cui aveva avuto a che fare originariamente. Assume una nuova personalità modellata su James Bond a causa della netta impressione che l'altro ha fatto su di lui durante il loro breve confronto: sofisticato, soave e, per ammissione di Graves, arrogante. L'alterazione del DNA non era priva di effetti collaterali, poiché Graves era tormentato da un'insonnia permanente e doveva usare una speciale "macchina dei sogni" per un'ora ogni giorno per riposare e preservare la sua sanità mentale, sebbene nella romanizzazione riconosca che anche questo è solo un misura temporanea come può quasi sentire la sua sanità mentale scivolare via.

Con la sua nuova ricchezza, costruisce l'Icaro, un enorme satellite artificiale in grado di sfruttare l'energia solare e concentrarlo su qualsiasi parte del mondo sotto forma di un laser. Le ragioni ufficiali di Graves per la costruzione di Icaro stanno mettendo fine agli inconvenienti e alla povertà del tempo e aiutano i raccolti. Le sue vere ragioni sono tuttavia più sinistre; è ancora intento alla conquista della Corea del Sud, e progetta di usare Icarus per creare un percorso nella zona smilitarizzata minata tra Nord e Sud Corea, quindi usare Icarus per distruggere qualsiasi missile balistico o testata nucleare lanciato contro la Corea del Nord, così che il Nord I coreani potrebbero attraversare la DMZ e invadere facilmente la Corea del Sud e il prossimo passo, il Giappone. Graves ha i controlli per Icarus integrati in un completo corazzato con un'arma aggiuntiva per l'autodifesa.

Combattere Bond al clubModifica

Portato sulla traccia di Graves attraverso i diamanti di sangue che ha trovato con Zao, Bond viaggia a Londra, dove vede Graves arrivare a Buckingham Palace con il paracadute prima di essere nominato cavaliere dalla Regina. Più tardi quel giorno, Bond visita l'Accademia di scherma in cui Grave si sta allenando e riesce a convincere il formatore di combattimento Verity a organizzare una partita con Graves. Quando viene presentato a Graves, Graves chiede se si sono già incontrati prima, a cui Bond risponde affermando che avrebbe ricordato. Graves ammette che si sta scambiando. Spinti dalla loro arroganza, entrambi gli uomini si impegnano nella loro partita di allenamento, scommettendo soldi sul risultato. Quando Graves chiede a Bond se vuole continuare, Bond propone la scommessa, mostrandogli uno dei diamanti di sangue che ha ricevuto da Zao.

Quando continua la sua lotta, Bond taglia Graves per mano, facendo una pausa per continuare. Quando Bond, beffardamente, affabilmente chiede a Graves se vuole continuare, Graves risponde che ovviamente vuole "continuare sanguinosamente", ma propone di usare spade vere e combattere fino al primo sangue estratto dal busto. Si impegnano in un duello furioso, in cui entrambi gli uomini vengono tagliati più volte. Combattendo attraverso il club, cambiando le loro armi più volte. Alla fine martellandosi l'uno con l'altro con medievali claymores, continuano il loro combattimento nelle parti più esterne del club, con Bond che finalmente taglia Graves allo stomaco, gettandolo così in una fontana. Graves emerge furiosamente ma prima che possa continuare il combattimento, Miranda Frost li ferma. Graves ride e ammette che Bond lo ha battuto e gli uomini si stringono la mano. Prima di partire, Graves invita Bond alla presentazione di Icarus in Islanda nel prossimo fine settimana.

Icaro in IslandaModifica

“ Sia la luce... “

~ Graves attiva Icarus per la prima volta.

Quando Bond arriva a casa di Graves in Islanda, un palazzo fatto di ghiaccio puro costruito solo per la dimostrazione di Icaro, viene accolto da Graves. Mentre gli ospiti si intrattengono dentro, Graves sta usando la sua macchina dei sogni. È interrotto da un uomo che si rivela essere Zao. Vedendo il suo vecchio amico per la prima volta dopo la partenza di Zao, Graves guarda il suo viso non finito e gli chiede chi lo ha fatto. Zao risponde che è il lavoro di Bond e Graves gli dice allegramente che ha incontrato Bond e Bond non lo ha riconosciuto affatto. Graves chiede a Zao notizie di suo padre e Zao gli dice che il generale Moon piange ancora la sua morte.

Gli ospiti vengono quindi chiamati per la presentazione. Graves presenta quindi Icarus, dicendo loro che sarà usato per portare la luce nei luoghi più bui della terra ed è in grado di riscaldare anche i luoghi più freddi per coltivare i raccolti, quindi è un mezzo per porre fine alla fame nel mondo. Quindi usa Icarus per illuminare l'intero palazzo, causando applausi giganteschi da parte degli ospiti.

Quando l'agente della NSA Jinx, che ha anche raggiunto l'isola, irrompe nel complesso in cui si trovano le camere di Graves per uccidere Graves, si aspetta di trovarlo sotto la maschera della macchina dei sogni. Tuttavia, quando si toglie la maschera, Zao la guarda e Graves la attacca da dietro, indossando il prototipo del suo completo Icarus.

Scatenare IcaroModifica

Dopo aver salvato Jinx da Zao, Bond si dirige all'ufficio di Graves dove aspetta il suo vecchio nemico. Quando arriva Graves, Bond gli dice che conosce la sua vera identità. Graves lo prende in giro, dicendogli che pensava che Bond non l'avrebbe mai capito. Rivela poi a Bond che mentre si incontravano solo brevemente, Bond gli aveva fatto un'impressione duratura, facendolo modellare la sua nuova identità Gustav Graves dopo l'agente dell'MI6. Poi arriva Miranda, che tiene la sua arma a Graves. Commenti di Graves apparentemente sconfitti che Miranda sembra non essere quella che afferma di essere. Bond è d'accordo, ma poi Graves chiede se ha scoperto chi lo ha tradito in Corea del Nord e se non gli è mai venuto in mente di guardare dentro l'MI6. Miranda punta la pistola verso Bond, rivelando di essere la traditrice. Graves rivela anche che conosce Jinx e dice che presto una tragedia la colpirà.

Quando Bond sta per essere ucciso, Bond spinge Zao a colpirlo nello stomaco per permettergli di cadere a terra. Usando un anello speciale che ha ricevuto dal quartiermastro dell'MI6, rompe il pannello di vetro che copre l'intero piano per cadere nel piano inferiore. Mentre Bond scappa, Graves ordina a Zao di seguirlo e ucciderlo, ma Bond scappa con lo speeder di Graves, guidando verso le pianure ghiacciate a una velocità folle. Quando Zao ritorna e dice a Graves che Bond è fuggito, Graves decide di scatenare Icaro.

Ordina a Zao di portare i generali nordcoreani che erano sotto gli ospiti e dice loro che dimostrerà loro la piena potenza di Icaro. Quindi Icarus produce una gigantesca trave di calore, che Bond riesce a scappare solo a causa dell'enorme velocità del suo veicolo. Quando Bond scappa da una scogliera, sospeso lì solo sul gancio di rottura dello speeder, Graves ha tagliato l'intera scogliera. Sebbene Bond sopravviva, Graves crede che sia morto.

Preparandosi a tornare in Corea del Nord, Graves lascia Zao al palazzo per supervisionare gli ultimi preparativi. Lui, Miranda e la maggior parte dei suoi uomini lasciano il palazzo, lasciando Zao solo con una forza minima. Tornando al palazzo per Jinx, Bond vede arrivare il loro aereo di fuga. Sull'aereo, Graves usa Icarus per distruggere il suo palazzo del ghiaccio, distruggendo ogni prova lasciata. Dopo questo, dice al suo ingegnere di completare la tuta Icarus.

Ritornare in Corea del NordModifica

Dopo essere fuggito in una base aerea nordcoreana, Graves prevede di utilizzare Icarus per distruggere il campo minato nella zona smilitarizzata, consentendo alle forze della Corea del Nord di attaccare il Sud. Dato che il generale Moon non avrebbe permesso questa guerra, gli intransigenti inscenarono un colpo di stato e mise il generale sotto arresto. Bond e Jinx vengono mandati per fermare Graves. Quando gli USA mando un missile per distruggere Icaro, Graves usa il potere del satellite per disintegrarlo a mezz'aria.

Incapace di assassinare Graves nella base aerea, Jinx e Bond sono costretti a salire sull'aereo di Grave. A bordo dell'aereo, Graves ei generali si trovano all'interno di una sala di pianificazione, dove Graves ammira il completo vestito Icarus. Dice ai suoi uomini di far demolire suo padre. Quando arriva il generale Moon, Graves si rivolge a lui, ma quando la sua faccia è cambiata, il generale Moon non lo riconosce. Quando Moon gli dice che non è lui, Graves dice che Moon ha sempre trovato difficoltà ad accettarlo, cosa che ha reso più facile il suo esilio. Poi cita suo padre, il che fa capire a Luna che l'uomo accanto a lui è suo figlio. Tuttavia, è profondamente scioccato, chiedendo cosa ha fatto suo figlio a se stesso. Graves dice a suo padre di osservare il sorgere di suo figlio e di attivare Icarus per distruggere il campo minato. Tuttavia, contrariamente a Graves, Moon è disgustato dal raggio di calore poiché sa che questo significherebbe guerra, con gli americani che presumibilmente inviano testate nucleari.

Alla fine, realizzando veramente ciò che suo figlio è diventato, Moon prende una pistola da un generale e la punta alla testa di suo figlio. Graves chiede a suo padre se ucciderebbe suo figlio. Quando Moon afferma che suo figlio è morto molto tempo fa, Graves lo disarma con il guanto dell'elettricità del suo completo Icaro e gli spara. Poi vede Bond che cammina verso di lui e sta per sparargli, ma un seguace interviene e il proiettile colpisce invece la finestra dell'aereo, causando la rottura, succhiando tutti tranne Bond e Graves.

Scontro e morteModifica

Graves e Bond combattono poi nei resti della stanza, con Graves che alla fine sconfigge Bond con il suo guanto antiurto, Graves prende i due paracadute dell'aereo e ne butta uno fuori dalla finestra. Con l'intenzione di lasciare Bond per morire nello schianto aereo, Graves si inginocchia accanto a Bond per un ultimo gongolamento. Bond usa questa dimostrazione di arroganza per attivare il paracadute di Graves, che lo risucchia fuori dalla finestra. Sebbene Graves riesca a impossessarsi del bordo della finestra, Bond alla fine lo uccide attivando i guanti elettrici della tuta Icarus, elettrizzando in tal modo Graves che lascia andare il bordo e viene risucchiato nelle turbine dell'aereo e polverizzato. Con la distruzione della sua tuta, Icarus è reso innocuo.

GalleryModifica

CuriositàModifica

  • Una caratteristica insolita di questo cattivo è che Graves sembra essere più giovane di James Bond. In generale, i cattivi di Bond hanno all'incirca la stessa età o considerevolmente più vecchi di Bond (con Elektra King in The World Is Not Enough un'eccezione degna di nota).
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.