FANDOM


“ Prenditi cura di Mr. Bond, accertati che riporti dei danni. “

~ Hugo Drax al suo scagnozzo Chang

“ Almeno avrò il piacere di liberarmi di lei. “

~ Le ultime parole di Hugo Drax a James Bond, prima che quest'ultimo gli spari nel cuore.

Drax-0

Hugo Drax è il principale antagonista nel romanzo del 1955 e nel film del 1979 di James Bond Moonraker.

È interpretato da Michael Lonsdale.

Biografia (romanzo) Modifica

La gente crede che Drax sia un eroe della Seconda Guerra Mondiale che ha lavorato a Liverpool. Tuttavia, il suo vero nome è Graf Hugo von der Drache e si unì al partito nazista durante la guerra. Quando si è travestito da soldato britannico per sabotare una fattoria, uno dei suoi commilitoni gli ha creduto un traditore e lo ha attaccato. Fu ferito dall'esplosione che provocò a se stesso. Dopo essere stato allattato, finge di essere un soldato britannico di nome Hugo Drax. Alla fine uccide un uomo d'affari ebreo e ruba i suoi soldi (tutti 15.000 sterline) e si trasferisce a Tangeri. Con questi soldi, fonda la sua compagnia, Drax Metals, Ltd., che ha la produzione unica di un metallo chiamato columbite.

Il governo britannico è interessato alla columbite, in quanto la sua forza può consentire ai missili di utilizzare combustibili più caldi per ulteriori distanze. Drax sostiene di lanciare un missile di prova columbite nel Mare del Nord; in realtà, lo arma con una testata nucleare e programma il missile per distruggere Londra, mentre lui ei suoi scagnozzi fuggono in Russia in un sottomarino sovietico (il piano è pesantemente appoggiato dai sovietici, e in particolare SMERSH). In seguito, Drax intende trarre profitto dal disastro attraverso il mercato azionario. Bond alla fine riprogramma il missile per atterrare nel suo bersaglio predestinato (il Mare del Nord, da dove Drax guarderebbe l'Inghilterra essere distrutto). Il missile esplode, distruggendo il sottomarino e uccidendo Drax e tutti i suoi scagnozzi.

Nel film Modifica

Incontrare Bond Modifica

Quando un aereo che trasporta uno shuttle spaziale Moonraker in prestito nel Regno Unito da Hugo Drax si schianta, James Bond viene inviato per indagare su quello che è successo alla navetta. Mentre lo shuttle è stato realizzato da Drax Industries, Bond viaggia in California, dove vengono prodotte le navette. Lì, viene raccolto dal pilota di Drax Corinne Dufour e portato alla tenuta di Drax, che viene dalla Francia. Bond viene quindi accolto dal maggiordomo di Drax e portato nel salotto, dove Drax suona il Preludio "Raindrop" di Chopin in re bemolle maggiore (op. 28) sul suo pianoforte a coda. Viene quindi interrotto dal maggiordomo, che lo introduce a Bond. Dopo che le sue compagne se ne sono andate, Drax accoglie Bond, credendo che il suo governo lo abbia mandato a scusarsi per la perdita dello space shuttle. Bond gli dice che le scuse saranno fatte al governo americano quando il servizio segreto britannico ha scoperto perché non c'era traccia del Moonraker nel luogo dell'incidente. Vengono poi interrotti dallo scagnozzo di Drax, Chang , che consegna il tè. Mentre beve, Bond chiede a Drax del Moonraker. Dufour torna e Drax dice a Bond che lo porterà dal dottor Holly Goodhead, che la farà visitare. Dopo che Bond e Dufour se ne sono andati, Drax dice a Chang di assicurarsi che qualche danno venga a Bond.

Dopo essere stato mostrato dalla dottoressa Goodhead, Bonds torna all'ufficio di Drax di notte e apre la sua cassaforte. All'interno trova file contenenti progetti. Prende le immagini dei file e li restituisce alla cassaforte. Questo è testimoniato da Chang.

Caccia Modifica

Il giorno dopo, Drax sta facendo una caccia al fagiano nella campagna che circonda la sua tenuta. Invita Bond, ma Bond declina mentre se ne va. Si ferma per dare l'addio a Drax e ringraziarlo per la sua ospitalità. Drax lo convince a partecipare, come un fagiano potrebbe sorvolare. Avendo inviato uno scagnozzo armato negli alberi vicini, Drax intende uccidere Bond. Quando un fagiano vola, Drax lo indica e Bond prende il fucile. Spara, non colpendo il fagiano ma il cecchino che cade a terra. Non avendo visto quello, Drax dice a Bond che gli è mancato ma Bond risponde "Davvero?". Scomodo perché il suo uomo non sta sparando a Bond, Drax riprende il suo fucile quando Bond glielo dà e guarda Bond allontanarsi.

Poi si gira per vedere arrivare Corinne Dufour. Le dice che sa che lui e Bond erano nel suo ufficio la scorsa notte e che ha mostrato a Bond la cassaforte. Anche se Corinne lo nega, Drax le dice che il suo impiego è terminato e che se ne andrà immediatamente. Corinne si gira, ma Drax ordina a Chang di rilasciare i suoi pinscher del doberman, che seguono Corinne nella foresta e la squartano.

Venezia Modifica

Dopo aver scoperto che Drax sta producendo una tossina altamente letale nel suo Museo del vetro antico a Venezia, Bond riporta questo ai suoi superiori. Tuttavia, quando arrivano al posto anziché in un laboratorio, trovano solo un vasto ufficio. Sono accolti da Drax, che li costringe a scusarsi con Drax. Lasciando l'edificio, M dice a Bond che non è mai stato così umiliato nella sua vita. Bond gli porge una fiaschetta della tossina che ha preso dal laboratorio.

Aspettandosi di aver sconfitto l'MI6, Drax chiama un socio per assumere un sostituto di Chang, che è stato ucciso da Bond. Questo lo porta ad assumere Jaws come suo nuovo scagnozzo.

Giungla brasiliana Modifica

Bond viene infine catturato dalle donne di Drax mentre investiga sulla giungla brasiliana per la pianta che Drax usa per creare la sua tossina. Viene portato davanti a Drax, che lo porta nella sala di controllo della base. Lui lì gli parla della sua tossina. Su uno schermo, Bond e Drax assistono poi al decollo di quattro navette Moonraker, costringendo Bond a chiedere la motivazione di Drax per aver rubato la navetta che prestava al governo britannico. Drax gli dice che ne aveva bisogno perché uno dei suoi era difettoso.

Affermando che Bond lo ha distratto abbastanza, Drax dice a Jaws di mettere Bond da qualche parte dove può scaldarsi dopo la sua nuotata. Bond viene portato nella camera sotto l'ultima navetta Moonraker, dove il dottor Goodhead lo attende già. Drax entra quindi nello shuttle, lasciando Bond e Goodhead a morire nel fuoco quando il razzo si solleva. Con l'uso del suo orologio, Bond e Goodhead riescono a fuggire nella presa d'aria e sfuggire alla loro infuocata fine. Per scoprire il piano di Drax, Bond e Goodhead entrano nella sesta navetta Moonraker che li porta alla base spaziale di Drax.

Base spaziale Modifica

Sulla base di Drax, Bond e Goodhead si mescolano con il resto dei piloti, ascoltando mentre Drax tiene un discorso. Alla fine, spiegando il suo piano, Drax spiega che, in uno schema simile a quello del piano di Karl Stromberg , cerca di distruggere l'intera razza umana eccetto per un piccolo gruppo di umani accuratamente selezionati, sia maschi che femmine, che considera esemplare fisicamente perfezionato per creare una super gara con. Usando le armi chimiche create dagli scienziati di Drax, derivate dalla sua tossina, intende spazzare via il resto dell'umanità, mantenendo in vita tutti gli animali sulla Terra. Gli agenti biologici dovevano essere dispersi sulla terra da una serie di 50 globi strategicamente posizionati, ciascuno contenente abbastanza tossine per uccidere 100 milioni di persone. Dopo un certo periodo di tempo, quando gli agenti chimici sono diventati innocui, Drax pianifica la sua corsa per tornare sulla Terra per reintegrare il pianeta.

Dopo che Bond e Goodhead disattivano il jammer radar di base, la stazione spaziale appare sul radar degli americani e una navetta piena di soldati viene inviata per indagare. Detto questo, Drax ordina ai suoi uomini di usare il laser delle basi per distruggere la navetta in avvicinamento. Viene interrotto quando Bond e Goodhead, che sono stati catturati da Jaws, vengono portati davanti a lui. Quindi presenta a Bond la camera stagna, con l'intenzione di espellere lui e Goodhead nello spazio. Intendendo che le Jaws sentano, Bond chiede se qualcuno che non adempie ai suoi ideali di perfezione sarà sterminato, come conferma Drax. Rendendosi conto che né lui né la sua ragazza incontrano gli ideali di Drax, Jaws cambia posizione e attacca gli uomini di Drax. Sono comunque sopraffatti dagli uomini di Drax. Per evitare la distruzione della navetta in avvicinamento e la loro stessa morte, Bond si muove rapidamente e spinge le basi sul pulsante di arresto di emergenza, facendo tremare violentemente l'intera struttura. Poiché la base non ruota più, non ha nemmeno gravità. Bond, Goodhead e Jaws sfruttano questo vantaggio per fuggire dalla stanza principale.

Nel frattempo, gli uomini di Drax e i soldati statunitensi che si avvicinano si incontrano nello spazio e si combattono a vicenda, con pesanti perdite da entrambe le parti. Un tecnico riesce anche a far ruotare di nuovo la stazione, tuttavia i soldati sono già riusciti ad attraccare alla loro navetta e sono saliti a bordo della stazione, creando una massiccia battaglia nella sala di controllo. Bond testimonierà Drax che corre via e lo segue, seguendolo vicino alla camera di equilibrio. Lì, Drax prende una pistola da un soldato caduto e la punta verso Bond, affermando che almeno avrà la possibilità di mettere Bond fuori dalla miseria di Drax. Tuttavia, Bond agisce per primo, sparando a Drax con un dardo di cianuro dal suo polsino. Ferito mortalmente, Drax inciampa e Bond apre la camera di blocco per far saltare nello spazio il morente Drax.

Gallery Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.