FANDOM


« Ah, vi divertite a raccontare barzellette...a ridere e scherzare, eh? A stronzeggiare come un mucchio di scolarette alla ricreazione. Vi dico io una barzelletta: ci sono sei ragazzi chiusi al fresco a San Quintino, che si chiedono come cazzo ci sono finiti. "Dove abbiamo sbagliato?", "Cosa avremmo dovuto fare?", "Cosa non abbiamo fatto?", "Colpa tua...colpa sua", stronzate del genere. Finché a qualcuno non viene un sospetto: "Ehi, un momento...mentre si preparava il colpo, non facevamo altro che ridere e stronzeggiare". È arrivato il messaggio? » (Joe rimprovera le sei iene della situazione.)

Joe Cabot

Joe Cabot

Joe Cabot è un personaggio fittizio, parto della mente di Quentin Tarantino, visto nel suo primo lungometraggio, Le iene. Joe è interpretato da Lawrence Tierney.

Biografia essenziale Modifica

La rapina Modifica

Joe Cabot e suo figlio, Eddie, sono i dirigenti di una piccola azienda nel campo industriale, quando un giorno Joe decide di arruolare sei dei suoi migliori uomini per una rapina ad una gioielleria che smercerà diamanti d'Israele per un solo giorno. I sei uomini (Mr. White, Mr. Blonde, Mr. Blue, Mr. Brown, Mr. Pink e Mr. Orange) non si conoscono l'uno con l'altro, ma conoscono tutti Joe. L'uomo "arruola" alcune sue vecchie conoscenze (White, Blonde e Blue), uomini di gran fama (Brown e Pink) e un sesto uomo di cui non è molto convinto, ma che alla fine entra a far parte del colpo (Orange).

La strage Modifica

Per mano di Blonde la rapina diventa una strage. I poliziotti escono da tutti i lati e uccidono Brown e Blue. Gli altri quattro si ritrovano invece in un magazzino che usavano come ritrovo. Eddie avverte suo padre Joe della strage e soprattutto del fatto che Blonde cammina con un poliziotto nel bagagliaio. Eddie arriva al capannone, porta con sé White e Pink e raggiunge Joe, lasciando Nash (il poliziotto) e Orange nelle mani di Blonde.

Il ritorno Modifica

Quando White, Pink, Eddie e Joe tornano al capannone è successa una strage: Blonde ha tagliato via un orecchio al poliziotto, Orange ha ucciso Blonde. I dubbi di Joe sul fatto che Orange fosse o meno un infiltrato della polizia vengono allora confermati. Joe decide allora di sbarazzarsi di Orange, ma ci rimette la vita, perché Mr. White, non appena Joe spara, lo uccide. Allo stesso tempo, anche il figlio di Joe, Eddie, rimane ucciso da White.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.