FANDOM


Joffrey Baratheon-Jack Gleeson

Joffrey Baratheon è uno degli antagonisti principali della saga letteraria "Cronache del Ghiaccio e del Fuoco" e della serie televisiva da essa tratta "Il Trono di Spade"

E' il maggiore dei figli di Robert e Cersei, in realtà frutto di un incesto tra la madre e il fratello Jaime, ed erede al trono. Ha 12 anni all'inizio della serie. Joffrey è volitivo sin da bambino, possiede il temperamento incontrollabile della madre e una vena sadica. Non ha il senso di ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, cosa che spesso lo porta a causare problemi, specialmente quando perde il controllo di sé, e se le cose non vanno per il verso giusto, incolpa sempre qualcun altro. È estremamente testardo, incauto, viziato, crudele e non troppo intelligente, tutte caratteristiche che lo rendono incline ad essere irrazionale e a fare valutazioni sbagliate

Insieme con il resto della famiglia reale, Joffrey si reca a Grande Inverno dopo la morte di Jon Arryn. Qui comincia a corteggiare la bella Sansa Stark, la figlia di Eddard che gli era stata promessa in sposa. A seguito di un alterco con Arya Stark, dimostra la sua vera natura e si guadagna l'odio della ragazza. Eddard Stark diventa Primo Cavaliere di Robert e scopre che Joffrey, come suo fratello e sua sorella, non sono figli di Robert, bensì sono frutto dell'incesto di Cersei e Jaime. Cersei protegge il segreto riguardante i suoi figli organizzando la morte di Robert e arrestando Eddard. Joffrey eredita il trono e Sansa lo supplica di risparmiare la vita del padre. Joffrey promette di essere misericordioso, ma la sua presunta misericordia si tramuta nella decapitazione pubblica di Eddard Stark, di fronte agli occhi della figlia Sansa. Quest'atto, compiuto contro il volere di Cersei, è la causa principale dello scoppio della guerra dei Cinque Re.

Joffrey regna seguendo i suoi capricci, e risulta difficile anche per sua madre riuscire a controllarlo. Decide d'imprigionare Sansa, che spesso viene picchiata dalle sue guardie per puro divertimento di Joffrey. Quando prova a stuprare Sansa viene fermato da suo zio Tyrion, per non ritentare più, nonostante sia determinato a giacere con Sansa, con o senza matrimonio. La sua crudeltà lo rende un re impopolare. L'unico in grado di tenergli testa è suo zio Tyrion, per il quale Joffrey nutre un odio particolare. Dopo aver stretto l'alleanza con la Casa Tyrell, Joffrey ripudia Sansa per sposare Margaery Tyrell. Joffrey muore durante i festeggiamenti delle sue nozze, avvelenato di fronte all'intera corte. Cersei accusa il fratello Tyrion e la novella sposa Sansa (nel frattempo fuggita da Approdo del Re), ma successivamente si suppone che il fatto sia stato orchestrato da Olenna Tyrell e Ditocorto.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.