FANDOM


Kenny Sinclair

Kenneth "Kenny" Sinclair è il principale antagonista di Die Hard Trilogy 2: Viva Las Vegas . Il suo ruolo non è rivelato fino alla fine del gioco.

Kenny Sinclair era un poliziotto nel NYPD. Era amico e compagno di John McClane. Kenny ha deciso di lasciare il NYPD e si è trasferito a Las Vegas. Ha ottenuto un lavoro nella prigione di Mesa Grande, che si trova appena fuori Las Vegas. Alla fine, divenne il direttore.

Kenny invita John McClane a una festa in onore della sua nuova posizione. Anche il proprietario del Casinò Roaring 20's, Reese Hoffman e la sua segretaria Elena Goshkin partecipano alla festa. Parlano con John del detenuto più pericoloso della prigione, Klaus Von Haug. Nel frattempo, Von Haug riesce a fuggire durante la celebrazione e libera gli altri criminali dalle loro celle. Questo spinge McClane a combattere contro i detenuti fuggiti ea salvare i frequentatori del partito. Alcuni dei detenuti riescono a fuggire. McClane inizia la missione di fermare Von Haug e gli altri criminali. Durante la sua missione, McClane scopre che Reese ed Elena sono responsabili del jailbreak. McClane affronta Elena al Hoover Damn. La spara dalla cima del maledetto e atterra al suo destino. Si reca al Roaring 20's Casino e si confronta con Reese in un ufficio. Quando Reese muore, dice a McClane che il sospettato è all'ultimo piano. McClane sale all'ultimo piano e trova Kenny in attesa. Kenny ammette il suo coinvolgimento e spiega che avrebbe aiutato Reese a prendere il controllo di Las Vegas. McClane si cimenta in una sparatoria contro il suo ex amico. Kenny finisce in balia della pistola di McClane davanti a una finestra rotta. Cerca di afferrare una pistola da una scrivania ma McClane gli spara finché non inciampa fuori dalla finestra. Kenny muore quando il suo corpo atterra su una macchina parcheggiata sotto.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.