FANDOM


300px-Larson Conway next gen

Larson Conway è uno dei cattivi principali che appaiono nel videogioco Tomb Raider e nel remake Tomb Raider Anniversary . Gioca anche un ruolo secondario in Tomb Raider Chronicles .

AspettoModifica

Tomb RaiderModifica

Nell'originale Tomb Raider, Larson è un ex marine americano texano e un mercenario ingaggiato dalla malvagia Jaqueline Natla per recuperare i pezzi mancanti di un antico artefatto chiamato lo scion prima che il cacciatore di tesori Lara Croft li trovi. È ritratto come non molto intelligente e si veste di jeans e camicia rossa. Viene abbattuto da Lara durante uno scontro a fuoco nelle miniere di Natla.

Tomb Raider ChroniclesModifica

In Tomb Raider Chronicles, riappare in un livello apparentemente basato prima della prima partita. Lui a Roma con un altro cacciatore alla ricerca della Pietra Filosofale che è stata trovata da Lara. Viene visto per l'ultima volta cadere in un buco dopo che tre teste di gargoyle prendono vita e lo gettano dentro.

Sebbene questo gioco sia basato sulla continuità originale di Tomb Raider, ci sono alcune incongruenze. Ad esempio, la missione a Roma ha luogo prima di Tomb Raider, ma quando lo incontra nel primo gioco non sa chi sia, e alla fine del livello cade in una buca e non c'è alcuna spiegazione data a come è sopravvissuto alla caduta.

Tomb Raider AnniversaryModifica

Essendo Tomb Raider Anniversary un remake, gli eventi si svolgono in modo molto simile al primo gioco, anche se ci sono alcune differenze. È ritratto come più intelligente che nell'originale e non così ostile, spesso cerca di evitare di usare la forza letale contro Lara e indossa una camicia blu invece di una rossa. Muore in modo simile al primo gioco, solo qui Lara si sente molto più dispiaciuta dopo averlo ucciso.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.