FANDOM


“ L'improvvisazione intuitiva è il segreto del genio. “

~ Max Zorin a James Bond

MaxZorin

Max Zorin è il principale antagonista del film di James Bond del 1985 A View to a Kill.

È interpretato da Christopher Walken, che interpreta anche Maximillian Shreck .

BackgroundModifica

Zorin nacque a Dresda verso la fine della Seconda Guerra Mondiale, dopodiché Dresda entrò a far parte della Germania dell'Est. In seguito si trasferì in Francia e divenne un importante uomo d'affari francese, operando nel mercato dei microchip. Tuttavia, è stato rivelato più avanti nel film che fu il prodotto della sperimentazione medica nazista durante la seconda guerra mondiale, in cui alle donne incinte furono iniettate enormi quantità di steroidi nel tentativo di creare "super-bambini". La maggior parte delle gravidanze è fallita. I pochi bambini sopravvissuti divennero straordinariamente intelligenti, ma anche psicopatici.

Dopo la guerra, il Dr. Hans Glaub (alias Dr. Carl Mortner ), lo scienziato tedesco che condusse gli esperimenti, fu portato via dall'Unione Sovietica, dove continuò i suoi esperimenti con steroidi. È fortemente implicito che il giovane Zorin sia stato allevato da Mortner, che era uno degli alleati più stretti di Zorin nel film, e ha esplicitamente dichiarato che Zorin era addestrato e affiliato da lungo tempo con il KGB. Tra le altre attività, Mortner organizza un programma di doping per i cavalli da corsa purosangue di Zorin, consentendo a Zorin di vincere facilmente le corse di cavalli attivando gli steroidi illegali di cavalli mediante microchip impiantati; dal momento che i farmaci vengono "somministrati" durante la gara, non si presentano con esami del sangue eseguiti in precedenza, e la dose è talmente piccola da dissolversi nel sistema prima che i test possano essere eseguiti successivamente.

Nonostante l'affiliazione di lunga data del KGB a Zorin, le sue attività esterne attirano l'attenzione sul fatto che il KGB lo consideri sgradito e, in un incontro tra Zorin e il capo generale del KGB, Gogol lo rimprovera. Zorin risponde dicendo a Gogol che non si considera più un dipendente del KGB.

Nel filmModifica

Zorin forma un piano, soprannominato Progetto Mainstrike per distruggere la sua unica competizione nella Silicon Valley innescando un forte terremoto nella faglia di San Andreas con l'alta marea, causando l'inondazione della valle. Un tale disastro spazzerebbe via efficacemente tutte le aziende di computer che competono con Zorin nel mercato mondiale dei microchip e lo lascerà come fornitore leader di microchip, oltre a macellare milioni di residenti nella valle. Il suo piano era di usare le sue vaste risorse per scatenare un terremoto sia nella Faglia di San Andreas che nella Faglia di Hayward, allagandole entrambe con l'acqua del Lago di San Andreas e rompendo il blocco geologico che impediva a entrambi i guasti di muoversi simultaneamente. Per fare questo, Zorin ha minato sotto i laghi e pianificato di far saltare attraverso i letti del lago al fine di allagare la faglia, ulteriormente esacerbando pompando acqua in loro attraverso un vasto sistema di pozzi di petrolio. Una volta entrate le acque del diluvio, avrebbe messo in moto gli esplosivi necessari a rompere la serratura.

Il piano di Zorin è sventato da Bond e dall'ex amante e scagnozzo di Zorin May Day , che si unisce alla parte di Bond dopo che Zorin ha tentato di ucciderla, avendo già ucciso la maggior parte dei suoi dipendenti e l'amica di May Day, Jenny Flex, e sacrificando la sua vita per assicurare che la bomba messa da Zorin non ha potuto innescare il terremoto - è stata uccisa nell'esplosione pochi secondi dopo essere riuscita a spingere un rimorchio pieno di esplosivi fuori dalla valle e all'aria aperta.

Bond e la sua partner Stacey Sutton hanno entrambi assistito all'esplosione, che ha fatto infuriare Zorin e lo ha reso ancora più determinato a vendicarsi di Bond. Quando lascia la valle nel suo dirigibile con Scarpine e Mortner, cattura Stacey e va via con lei, solo che Bond si aggrappa a una corda d'ormeggio mentre il dirigibile si dirige verso il Golden Gate Bridge. Zorin tenta di uccidere Bond facendolo volare nella struttura del ponte, ma Bond riesce a resistere e fa fermare il dirigibile ormeggiandolo alla struttura. Stacey attacca Zorin e mentre Scarpine e Mortner cercano di fermarla, il dirigibile si schianta sul lato del ponte, facendo cadere Mortner svenuto. Zorin manda Scarpine ad uccidere Bond, ma Stacey lo colpisce con un estintore intorno alla nuca, facendogli perdere conoscenza. Stacey scappa quindi sul cavo di supporto del ponte per unirsi a Bond, ma viene seguita da vicino da Zorin, che attacca ferocemente Bond con un'ascia antincendio. Dopo un breve combattimento, Bond fa perdere l'equilibrio a Zorin e cade a lungo nella sua morte nella baia sottostante.

PersonalitàModifica

MaxZorin&Mortner

Zorin e Glaub guardano mentre attendono la distruzione di Silicon Valley

Zorin è estremamente psicopatico e sadico e mostra una quasi totale mancanza di lealtà verso i suoi uomini, come dimostrato quando ha supervisionato l'esecuzione di una spia sovietica che ha tentato di sabotare le sue operazioni petrolifere e quando ha massacrato personalmente centinaia dei suoi stessi minatori per garantire il successo dei propri piani. Nonostante il suo rapporto di lunga data e intimo con il suo braccio destro, May Day, la sacrifica volontariamente per i suoi piani, anche se questo tradimento si ritorcerà contro di lui orribilmente in seguito.

GalleryModifica

CuriositàModifica

  • Il ruolo di Max Zorin è stato inizialmente offerto al cantante / attore David Bowie (che in seguito ha interpretato i cattivi Jareth e Maltazard ), che ha rifiutato il ruolo, dicendo che non voleva passare cinque mesi a guardare la sua controfigura.