FANDOM


Jones

Il signor Jones è uno scagnozzo ordinato per intercettare James Bond all'aeroporto di Kingston, in Giamaica e presumibilmente per guidare l'auto in un posto dove Bond sarebbe stato ucciso. Una volta scoperto, commette suicidio piuttosto interrogatorio. È un antagonista di sostegno nel film del 1962 Dr. No ed è interpretato dal compianto Reginald Carter.

Biografia del filmModifica

Mentre Bond lascia l'aeroporto di Kingston, un autista si identifica come "Jones" lo incontra e afferma che è stato inviato dal palazzo del governo. Bond gli ordina di caricare il suo bagaglio mentre chiama il suo hotel. Invece, chiama il palazzo del governo che nega di averlo mandato. Bond entra comunque nella sua auto, chiedendo a Jones di "portarlo a fare un giro".

Guidando lungo la strada costiera, Jones nota Felix Leiter che li segue e cerca di perderlo per volere di Bond. Dopo aver evitato il loro inseguitore, Bond sospetta che Jones stia lavorando con lui e ordina l'autista fuori dalla macchina sotto la minaccia delle armi. Lottano mentre Jones cerca di uccidere Bond, ma la spia lo sopraffà.

Sconfitto, Jones chiede il suo pacchetto di sigarette. Dopo che Bond li ha consegnati, ne estrae uno e lo morde. Mentre 007 afferra l'uomo convulso, costringe a un ultimo "al diavolo con te" prima di crollare a terra morto. All'esame, Bond scopre che c'era del cianuro nelle sigarette.

Al ritorno al palazzo del governo, il sovrintendente Duff nota che l'auto è stata rubata e che non sono stati in grado di identificare l'autista; basti dire che non era residente a Kingston.

banalitàModifica

  • È il primo cattivo di James Bond ad imbattersi ufficialmente in tutto il film.
  • Jones e Charlie sono due personaggi che vengono spediti a guidare Bond da un aeroporto. I due lavorano come un sotto copertura.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.