FANDOM


L' Osservatore nell'Acqua era un mostro misterioso e terrificante con molti tentacoli che viveva in una pozza vicino alla porta ovest di Moria nella Terra di Mezzo.

Casa Modifica

L'Osservatore nell'Acqua viveva in un lago che è stato descritto da JRR Tolkiens come "... un lago scuro e immobile" che è stato creato dalla diga del fiume Sirannon, che si trovava sul lato ovest della miniera di Moria.

L'Osservatore nell'Acqua era uno dei tanti ostacoli pericolosi che ostacolavano la Compagnia.

Secondo i racconti più antichi, Melkor , il più potente (e il più temuto) di tutti gli oscuri Poteri e i Valar, nella sua fortezza di Angband, allevava molte terribili creature per le quali non c'erano nomi nel Tempo delle Tenebre prima del Valar ha acceso le stelle. Nelle epoche successive, queste creature erano una rovina sulla terra e nelle acque scure a coloro che vivevano pacificamente nel mondo.

Alcuni di questi esseri di Melkor sono sopravvissuti nei luoghi profondi della terra in un sonno antico, senza sogni, indisturbati fino alla Terza Era del Sole. Si racconta che quando il feroce Balrog fu lanciato su Moria, un altro essere uscì dalle acque scure sotto le montagne. Questo era uno dei grandi kraken, una creatura massiccia con molti tentacoli e una lucentezza viscida. Era di un verde brillante e aveva una puzza di inchiostro che emanava dalla sua fessura. Per molti anni, giaceva paziente nell'acqua nera sotto le montagne.

Storia Modifica

Alla fine arrivò alle acque limpide del fiume Sirannon, che scorreva davanti alla porta ovest di Moria. Lì costruì un grande muro nel letto del fiume e si fece una pozza nera, orribile e immobile. Questo essere era il guardiano della Porta Ovest che nessuno poteva passare senza una sfida. Non si sa perché l'Osservatore custodisca la Porta Ovest: si può ipotizzare che sia stato messo lì dalla sentenza del Balrog di Moria. O potrebbe essere stato solo un animale che stava difendendo il suo territorio e non aveva alcun collegamento con il Balrog di Morgoth.

Durante il periodo in cui Moria fu invasa dai Goblin di Sauron costruì una diga nel fiume che era vicino alla Porta Ovest di Moria. Durante il tentativo di ricolonizzazione di Moria da parte dei Nani, l'Osservatore uccise Oin quando il suo partito di ricognizione visitò la Porta Ovest. L'Osservatore in seguito attaccò Frodo, ma la Compagnia fu in grado di ferire la bestia e fuggire. Ciò fece infuriare l'Osservatore e lo fece abbattere e barricare la Porta Ovest di Moria, intrappolando così la Compagnia all'interno. Potrebbe anche aver voluto intrappolare la Compagnia all'interno di Moria e forzare uno scontro con il Balrog.

È probabile che l'Osservatore abbia rilevato, o sia stato attratto da una potenza malvagia che scorre dall'Anello e abbia afferrato Frodo a causa di quella chiamata. Tuttavia, nel film Peregrino Tuc ha lanciato un sasso nell'acqua, che potrebbe averlo fatto attaccare, perché sapeva che c'erano intrusi. Inoltre, nel romanzo, attacca quando Gandalf apre la porta adornata da Mithril di Moria. Forse all'ingresso c'era un certo fascino che avrebbe allertato l'Osservatore quando è stato intralciato.

GalleryModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.