Villains Wiki
Advertisement


" Bestie dappertutto. Presto o tardi, anche tu diventerai come loro...
~ Padre Gascoigne prima dello scontro con il Cacciatore


Padre Gascoigne è un antagonista e boss apparso nel videogioco del 2015 Bloodborne. È un cacciatore di mezz'età della Chiesa della Cura caduto sotto gli effetti della piaga delle bestie che ha colpito Yharnam.

In lingua originale è doppiato da Connor Price, mentre in italiano a prestargli la voce è Lorenzo Scattorin.

Aspetto fisico

Nella sua forma umana, Gascoigne è un uomo alto e di mezz'età dai capelli grigi e con la barba.

Indossa uno spesso cappotto da cacciatore nero con una sciarpa grigia intorno al collo; ha gli occhi coperti da una benda (tratto ricorrente fra i cacciatori della Chiesa della Cura per onorare il Maestro Willem).

Nella sua forma bestiale, diventa gigantesco e muscoloso, i suoi vestiti si stracciano e lasciano il posto a ciuffi di pelo grigio e le sue mani si trasformano in zampe artigliate.

Personalità

Prima che soccombesse alla sua sete di sangue, si presume fosse un cacciatore valoroso e un umile uomo di chiesa, tanto che gli venne conferito il titolo di "padre" in una terra lontana (la Chiesa della Cura non dà tali soprannomi ai suoi fedeli). Aveva una moglie e delle figlie, il che fa intuire che fosse anche un buon padre di famiglia.

Da cacciatore, Gascoigne è dedito alla caccia, a volte quasi ossessionato da essa a causa della sua sete di sangue. Per calmarlo e farlo tornare alla realtà, la sua famiglia era solita utilizzare un piccolo carillon.

Con il passare del tempo, la sua sete di sangue iniziò a consumarlo e la sua mente e il suo corpo iniziarono a venire distorti dalla piaga. Questo lo ha portato a uccidere sua moglie e a tentare di uccidere il cacciatore, credendo che tutti sarebbero diventati bestie prima o poi. È però possibile che una piccola parte della sua coscienza sia ancora in vita, poiché cade nel dolore ogni qualvolta sente la canzoncina del carillon di sua figlia.

Poteri e abilità

Come cacciatore, Gascoigne è molto esperto nel difendersi e ha accumulato anni di esperienza nell'uccidere mostri di ogni tipo.

La sua pistola si comporta come un archibugio. Può sferrare un montante con la sua ascia del cacciatore e colpendo il terreno può emettere delle scintille. Il fatto che possa usare la pistola anche quando usa l'ascia è dovuto alla sua maggiore esperienza come cacciatore.

Se la sua salute scende a un terzo, si tramuta in una bestia simile a un lupo per il resto della battaglia. In questa forma è più potente, veloce e aggressivo.

Biografia

Padre Gascoigne giunse a Yharnam da una terra lontana. Sembra che fosse già un chierico nella sua terra natale, poiché gli era stato conferito il titolo di "padre". Dopo essersi unito alla Chiesa della Cura, divenne il compagno di Henryk, un cacciatore più anziano. I due divennero un duo formidabile, benché la loro efficacia portò la vita di Henryk a essere "tragicamente lunga".

A un certo punto della sua vita, Gascoigne si sposò con una donna di nome Viola ed ebbe con lei due figlie. Viola era solita riprodurre la musica di un piccolo carillon per riportarlo a casa quando restava fuori per troppo tempo oppure si dimenticava di loro a causa della sua sete di sangue. La figlia più piccola risiede tutt'ora a Yharnam centrale. Il piccolo carillon verrà poi donato al cacciatore e può essere usato contro Padre Gascoigne per stordirlo.

Alla fine, Gascoigne cedette alla piaga e alla sua sete di sangue, divenendo una macchina assassina. Quando sua moglie uscì a cercarlo ma dimenticò il carillon a casa, lui non la riconobbe e finì per ucciderla. Il cacciatore lo trova poi mentre deturpa i cadaveri di alcune persone, e riesce a ucciderlo.

Galleria

Curiosità

  • Inizialmente, dopo aver ucciso il giocatore, Gascoigne avrebbe dovuto pronunciare la parola "Umbasa", l'equivalente di "Amen" nell'universo di Demon's Souls.
Advertisement