FANDOM


“ Sto per infilarti una pallottola nel ginocchio. Quindi, mi darai il numero giusto. “

~ Patrick Koster

Patrick Koster

Patrick Koster è il principale antagonista del film thriller psicologico del 2001 Don't Say a Word. È un criminale e il capo di una banda di ladri.

È stato interpretato da Sean Bean, che ha anche interpretato Sean Miller in Patriot Games, Alec Trevelyan in GoldenEye, Ian Howe in National Treasure, Dr. Merrick in The Island e John Ryder nel remake di The Hitcher.

BiografiaModifica

Patrick è il capo di una banda di ladri che ruba con successo una gemma da 10 milioni di dollari, ma Patrick finisce per essere tradito da due membri della banda che prendono la gemma per se stessi. Alla fine, Patrick trova uno di loro e gli chiede di dirgli dove si trova la gemma, prima di spingerlo davanti a un treno della metropolitana prima di essere arrestato. La figlia sconvolta del morto, Elisabeth Burrows, fugge da Patrick con la pietra preziosa nascosta nella sua bambola.

Quando Patrick e il resto della sua banda vengono finalmente rilasciati dalla prigione, Patrick fa irruzione in un appartamento di fronte alla casa di uno psichiatra infantile di nome Dr. Nathan Conrad, poi rapisce sua figlia. Patrick, guardandolo dall'appartamento, telefona a Nathan e gli dice che deve estrarre un numero di sei cifre dalla mentalmente disturbata Elisabeth, trattenuta nel sanatorio statale, altrimenti sua figlia morirà. Il numero di sei cifre è quello della tomba del padre di Elisabeth, che contiene anche la sua bambola con la pietra preziosa ancora all'interno. All'inizio, Nathan ha difficoltà a capire da Elisabeth, ma alla fine riesce a ottenere la sua fiducia e finalmente la aiuta a ricordare il numero della tomba. Nel frattempo, la figlia di Nathan, nonostante sia rinchiusa in una stanza dell'appartamento di Patrick, riconosce dove si trova e rivela la sua posizione a sua madre cantando attraverso una presa d'aria. Sua madre sente la sua voce attraverso la presa d'aria della sua casa, ma Patrick, vedendo la sua reazione attraverso la CCTV che i suoi uomini avevano precedentemente installato nella loro casa, manda uno dei suoi scagnozzi a ucciderla. Lo scagnozzo fallisce e finisce per essere ucciso.

Più tardi, Nathan telefona a Patrick, dicendogli che Elisabeth ha ricordato il numero che sta cercando. Nathan va con lei in un cimitero a Hart Island, dove incontra Patrick in persona per la prima volta. Elisabeth dice a Patrick che il numero della tomba di suo padre è 815508, ma quando scova la bara, scopre che è la tomba sbagliata. Infuriato, Patrick minaccia Elisabeth con la sua pistola, ma Nathan si rende conto che deve aver visto la tomba dal rovescio, il che significa che il numero reale è 805518. Questa risulta essere la tomba corretta e Patrick recupera infine la gemma dalla bambola di Elisabeth. Decide quindi di uccidere Nathan ed Elisabeth ma viene distratto dall'arrivo di una poliziotta che Nathan aveva contattato prima. Patrick la ferisce ma Nathan ne approfitta per afferrare la pietra preziosa e lanciarla verso un vicino scavo. Poi calcia Patrick nel fosso sotto la macchina, ma Patrick inizia a sparare contro Nathan. Prima che possa ucciderlo, Nathan innesca un meccanismo sulla macchina che fa crollare le pareti del fossato. Patrick guarda con orrore mentre la terra si riversa nel fosso e lo seppellisce vivo.

GalleryModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.