Non vuoi proprio arrenderti, vero? Fai bene. Non darmela vinta. Ho sempre avuto tutto servito su un fottuto piatto d'argento. Tutto tranne questo! L'ho meritato. Tutto quanto.

- Le ultime parole di Rafe Adler.

Vogliamo parlare di follie? "Nathan Drake sbaraglia un pazzo e tutto il suo esercito sulla via per Shambhala". "Nathan Drake scopre una città perduta in mezzo al deserto del Rub' al Khali". "Nathan Drake porta alla luce il leggendario El Dorado". "Nathan Drake è una leggenda". Eheheheh. Me l'ha detto un tizio, e io, beh... gli ho sparato. Nonostante la tua presunta "grandezza", Nate, tu non hai niente. Non sei niente. E ti avevo chiesto di restarne fuori.

- Rafe che esprime il suo odio per Nathan Drake.

Rafe Adler è il principale antagonista del videogioco del 2016 Uncharted 4: Fine di un ladro. Lui e Nadine Ross lavorano insieme e cercano di impedire a Nathan Drake e suo fratello maggiore, Sam, di recuperare un leggendario tesoro dei pirati per reclamare il tesoro per se stessi.

È stato doppiato da Warren Kole.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Rapina in prigione[modifica | modifica sorgente]

Alla ricerca del tesoro di Henry Avery, Rafe ha preso contatto con Nathan e Sam Drake. Avevano in programma di perquisire una prigione a Panama dove Avery era stato imprigionato per trovare indizi. Per fare ciò, Rafe ha corrotto una guardia carceraria chiamata Vargas per far entrare loro tre di nascosto nella prigione. Vargas ha portato Nathan in una parte caduta della prigione per cercare la cella di Avery, ma in seguito ha chiesto una fetta del tesoro. Rafe ha negoziato con l'uomo e alla fine si sono accontentati di un quarto, ma Rafe ha poi pugnalato Vargas, uccidendolo. Prima di morire, però, la guardia è riuscita a sparare un colpo dalla sua pistola e le guardie sono state allertate.

Rafe e i Drake furono costretti a fuggire dalla prigione, ma mentre stavano salendo sui tetti, Sam fu colpito e cadde dal tetto. Sebbene Nathan cercasse di precipitarsi al fianco di suo fratello, Rafe convinse Nathan che Sam era morto e che dovevano fuggire immediatamente. I due sono scappati in barca, entrambi ignari che Sam fosse ancora vivo. Anche se sono riusciti a ottenere un crocifisso d'oro dalla prigione, hanno scoperto che era vuoto e quindi non conteneva l'indizio che stavano cercando.

Qualche tempo dopo il lavoro a Panama, i genitori di Rafe morirono e gli lasciarono la loro compagnia e la loro fortuna. All'insaputa di Nathan, Rafe ha scoperto che Sam era ancora vivo e ha corrotto una guardia per farlo uscire dalla prigione, progettando di usare Sam per ottenere il tesoro. Sam, tuttavia, fuggì da Rafe e contattò suo fratello per trovare il tesoro prima di Rafe.

Villa Rossi[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver scoperto che una seconda croce di Avery era in vendita all'asta del mercato nero in Italia, Rafe e la sua associata Nadine Ross si sono recati lì. A loro insaputa, i riconciliati Drake e Sullivan si erano infiltrati nel gruppo per rubare la croce. Rafe e Nadine individuano Sullivan ed entrambi hanno una piccola chiacchierata con lui. Gli rivelano che hanno collaborato. Rafe chiede quindi di sapere come Sullivan ha scoperto la croce di Avery e lo minaccia, attirando l'attenzione della folla. Nadine ferma Rafe prima che possa andare oltre. Sullivan poi lascia i due.

Poiché Rafe è il miglior offerente per la croce, Sullivan fa un'offerta contro di lui per guadagnare tempo per Sam e Nathan. Rafe non prevede il bluff e continua a fare offerte. Alla fine, Rafe raddoppia l'offerta e Sullivan non è in grado di offrire di più senza far insospettire Rafe. Tuttavia, a quel punto Nathan taglia la corrente e nella copertura dell'oscurità Sam ruba la croce. Rafe cerca di seguirlo ma viene fermato da una guardia di sicurezza. I Drake e Sully fuggono con successo dalla tenuta con la croce.

Libertalia[modifica | modifica sorgente]

Rafe, Nadine e Shoreline alla fine arrivano a Libertalia. Nadine trova i due fratelli Drake e li attacca ma viene sopraffatta. L'arrivo di Rafe e dei mercenari della Shoreline fa sì che Sam tenga Nadine sotto tiro, sostenendo di spararle se Rafe non fosse pronto a fare un patto con loro. Tuttavia, Rafe non si aspetta che Sam vada fino in fondo. Rendendosi conto che Sam sta per sparare a Nadine, Nathan disarma suo fratello, arrendendosi praticamente a Rafe. Quindi cerca di ragionare con Rafe, chiedendo una fetta abbastanza grande per salvare la vita di Sam. Rafe è sorpreso quando Nathan gli dice che Sam ha dichiarato di essere stato fatto evadere dalla prigione dal signore della droga Hector Alcázar che a sua volta ha chiesto parte del tesoro. Rafe dice a Nathan la verità, che è stato lui a far uscire Sam di prigione. Deluso da suo fratello, Nathan dice a Rafe che ha ancora bisogno di entrambi per trovare il tesoro. Rafe risponde che ha ragione solo a metà poiché Rafe ha bisogno solo di Sam. Spara con la sua pistola a Nathan ma Sam salta in avanti e prende il colpo. Tuttavia Sam colpisce Nathan, facendogli perdere l'equilibrio e cadere dalla scogliera.

La fine di un ladro[modifica | modifica sorgente]

Rafe e il suo gruppo alla fine trovano la nave su cui è immagazzinato il tesoro ma, a causa delle trappole di Avery, fanno molte vittime durante il loro viaggio. Nadine decide che abbastanza dei suoi uomini sono morti per trovare il tesoro e si prepara a partire, ma Rafe, che ha assunto il controllo dei mercenari della Shoreline, la costringe a venire con lui. A bordo della nave, il resto dei mercenari di Rafe vengono uccisi quando Sam attiva una trappola esplosiva. Quando Nathan arriva sulla nave, trova Rafe e Sam nella stiva che contiene il tesoro, con Sam bloccato sotto i detriti. Nadine appare dietro Nathan e prende la sua pistola su ordine di Rafe, ma poi costringe Rafe a darle anche la sua pistola. Con entrambi gli uomini disarmati, Nadine afferma che tutti coloro che sono ossessionati dal tesoro sono morti. Quindi rinchiude Rafe, Sam e Nathan nella stiva in fiamme e se ne va. Nathan cerca di convincere Rafe ad aiutarlo a spostare il tronco sotto cui Sam è bloccato. Tuttavia, Rafe estrae una spada dal mucchio del tesoro e attacca Nathan. sostenendo che non poteva godere del tesoro sapendo che Sam e Nathan erano ancora vivi. Menziona gli sforzi passati di Nathan, rivelando che è geloso del successo di Nathan. Nonostante Nathan cerchi di ragionare con il maniacale Rafe, Rafe continua a combattere e viene sconfitto solo quando Nathan taglia una corda vicina che tiene una rete contenente un grande mucchio del tesoro in aria. Il mucchio cade direttamente su Rafe, schiacciandolo e uccidendolo.

Personalità[modifica | modifica sorgente]

Rafe Adler è un uomo freddo, raccolto, autorevole e influente che usa le persone alle sue dipendenze, eredità familiare e denaro quasi illimitato al meglio delle sue capacità e utilizzerà la vita delle persone per aiutare i propri obiettivi. È costantemente alla ricerca di una scoperta che lo renda famigerato e desidera essere conosciuto con un titolo che è appena al di là del suo nome di famiglia che si sforza di ottenere individuando e rivendicando il tesoro sepolto di Henry Avery. Rafe è qualcuno che non ha mai permesso che il passato fosse passato. Ha dimostrato di essere estremamente esigente e arrogante, il fondamento di questo essendo molte delle persone che lavorano sotto di lui trovano Rafe insopportabile, tra cui Nathan Drake e diversi mercenari della Shoreline che lo insultano costantemente alle sue spalle.

La maggior parte dei suoi difetti nella sua incapacità di individuare il tesoro di Avery erano l'orgoglio puro e la testardaggine monumentale. Ad esempio, sebbene abbia scavato nella cattedrale di San Disma per quasi quindici anni e non abbia trovato un solo indizio della rapina a Gunsway, ha comunque insistito per scavare nonostante non abbia fatto progressi da allora. È capace di essere affabile con i suoi nemici ma è estremamente spietato, vizioso, psicotico, manipolatore e calcolatore. Sebbene sia un uomo d'affari, è molto più interessato ai propri vantaggi piuttosto che alle azioni reciproche. È molto più veloce nel risolvere una situazione con la violenza, ad esempio quando Vargas ha tentato di scagionarlo da una parte della rapina a Gunway, lo accoltella ripetutamente. Sebbene Rafe sia intelligente e paziente, le sue emozioni tendono a sopraffare il suo buon senso. Ad esempio, quando intrappolato sulla nave di Avery, invece di fare l'opzione ragionevole e lavorare con Nathan e Sam per scappare, scelse invece di attaccarli, ignorando che la nave stava per affondare. Proveniente dalla ricchezza, normalmente usa il suo scagnozzo per completare un compito per lui piuttosto che sporcarsi le mani, ma quando viene costretto, Rafe dimostra di essere un combattente estremamente abile e determinato e può difendersi facilmente.

Verso la fine della sua vita, Rafe dimostra di essere estremamente rancoroso, insensibile e implacabile. Mentre stava per attaccare Nathan a bordo della Gunsway, ha esaminato sarcasticamente tutti i suoi successi con una voce estremamente vendicativa. La sua gelosia e il suo risentimento verso Nathan Drake erano fondati. Sebbene Nathan provenisse da piccoli inizi, ha realizzato grandi cose, mentre Rafe proveniva dalla fortuna e tutto ciò che aveva da mostrare era il nome della sua famiglia. Detesta le cose che gli vengono consegnate a causa del suo status aristocratico e non ha mai avuto bisogno di combattere per nulla nella sua vita, sostenendo che l'unica cosa che ha guadagnato è stato localizzare la fortuna di Avery e crede di meritarla più di chiunque altro, attaccando Nadine quando ha detto il contrario. L'ego e l'orgoglio di Rafe gli hanno impedito di andarsene e alla fine hanno provocato la sua morte; anche quando aveva raccolto abbastanza tesori, si rifiutò ancora di arrendersi con la consapevolezza che Sam avrebbe avuto una quantità maggiore di Rafe e ricattò Nadine per aiutarlo.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.