FANDOM


“ Ho un rapporto: gli spagnoli hanno localizzato la Fontana della Giovinezza. Non permetterò che un malinconico monarca spagnolo, un cattolico, ottenga la vita eterna !! “

~ Re Giorgio a Jack Sparrow.

SmugKingGeorgePromo

George Augustus o (Re Giorgio ll) è un importante antagonista della serie di film Pirati dei Caraibi. È il re della Gran Bretagna e il vero leader della Compagnia delle Indie Orientali . È stato menzionato in La Maledizione della Prima Luna, La Maledizione del Forziere Fantasma e Ai confini del mondo, poco prima di apparire cameo in Oltre i confini del mare.

Fu interpretato dal compianto Richard Griffiths che interpretò anche Vernon Dursley .

PersonalitàModifica

Re Giorgio si dimostrò un tiranno avido, arrogante e assetato di potere, mentre progetta di espandere l'Impero Britannico attraverso tutti i mezzi necessari, come liberare i Sette Mari della Corte dei Fratelli che lascerebbero la Compagnia delle Indie orientali incaricata di commercio internazionale dell'impero. Ha anche dimostrato di essere prevenuto nei confronti degli spagnoli e dei cattolici, poiché afferma severamente che non lascerà cadere la Fontana della Giovinezza nelle loro mani per raggiungere la vita eterna.

StoriaModifica

La Maledizione della Prima LunaModifica

Re Giorgio fu menzionato per la prima volta nel primo film, dove ordinò lo sterminio di tutti i pirati sull'isola di Isla de Muerta in seguito alla morte di Hector Barbossa e all'arresto dell'equipaggio di Barbossa .

La Maledizione del Forziere FantasmaModifica

Il re è stato menzionato nuovamente nel secondo film, in cui ha firmato Lettere di Marchi per Lord Cutler Beckett dopo che quest'ultimo ha preso possesso del cuore del famigerato pirata Davy Jones . A quanto pare, il re ha in programma di usare Jones e il suo equipaggio per liberare il mondo da un consiglio dei pirati (noto come la Corte dei Fratelli) e controllare i Sette Mari per i suoi veri scopi del commercio internazionale.

Ai confini del mondoModifica

Il Re fu menzionato di nuovo nel terzo film, dove nominò felicemente Beckett come comandante di un'armata della Royal Navy per attaccare ed eliminare la Corte dei Fratelli a tutti i costi. Tuttavia, tutto questo è fallito quando il Capitano Jack Sparrow e il suo equipaggio (insieme ad un rianimato Barbossa) riuscirono a uccidere Jones per liberare il suo equipaggio dal controllo di Beckett, e si unirono per uccidere Beckett affondando la nave per sempre. Con entrambi uccisi Beckett e Jones, l'armata è costretta a ritirarsi dal mare, lasciando i piani del re per la conquista completamente inutili.

Oltre i confini del mareModifica

Il re fece finalmente la sua apparizione in Oltre i confini del mare quando Joshamee Gibbs e Sparrow furono catturati dalle guardie quando il pubblico della sala ricevette un grido. Le guardie li portano a St. James 'Palace, dove posano Jack sulla sedia e il re finalmente lo incontra di persona. Re Giorgio dice a Sparrow del suo prossimo piano di trovare la Fontana della Giovinezza prima del re Ferdinando VI di Spagna . Viene anche rivelato che Barbanera era un ex corsaro di Re Giorgio prima di diventare un pirata, poiché anch'egli intende cercare la Fontana per la vita eterna. In quanto tale, Re Giorgio intende portare Sparrow a condurre una spedizione per trovare la Fontana, ma Sparrow fugge, lasciando un infastidito re Giorgio a nominare Barbossa (che divenne un corsaro dopo la morte di Beckett e Jones) a guidare la spedizione. Little King sapeva che il re Ferdinando in realtà intendeva distruggere la Fontana piuttosto che usarla per ottenere la vita eterna e che Barbossa divenne un privato solo per esigere la sua vendetta su Barbanera per aver portato via la Perla Nera. Alla fine, le forze spagnole (guidate dal fidato agente di Ferdinando Lo spagnolo ) riuscirono a distruggere la Fontana mentre le truppe britanniche venivano uccise, tranne Barbossa, che tornò alla pirateria dopo la morte di Barbanera. Non si sa cosa sia successo a Re Giorgio in seguito.

La vendetta di SalazarModifica

Il Re non appare, né è menzionato in La vendetta di Salazar, ma viene menzionato quando il tenente Scarfield sente parlare di un potente oggetto chiamato Tridente di Poseidone, noto per il controllo delle creature del mare e la creazione di forti tempeste e maremoti. In quanto tale, Scarfield progetta di ottenere il Tridente per il Re in modo che l'Impero Britannico possa prendere il controllo dei Sette Mari, ma alla fine, Scarfield e il suo equipaggio finiscono per essere uccisi da Armando Salazar e dal suo equipaggio non morto, che in seguito incontreranno lo stesso destino dopo la distruzione del Tridente.

CuriositàModifica

  • Nonostante sia stato menzionato nei primi tre film e fatto una cameo nel quarto film, Re Giorgio è chiaramente il pesante dei primi quattro film della serie, come Jones e Beckett stavano rispondendo a lui durante la loro battaglia contro la Corte dei Fratelli; persino Barbossa e Barbanera erano soliti servirlo come corsari prima della loro pirateria.
  • Re Giorgio è uno dei due monarchi storici (l'altro è il re Ferdinando) a comparire nella serie di film Pirati dei Caraibi.
  • Non è apparso nel quinto film La vendetta di Salazar a causa della morte dell'attore Richard Griffiths nel 2013.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.