FANDOM


Baron Ruber

Sir Ruber è un personaggio immaginario e il principale antagonista del film della Warner Bros. La spada magica - Alla ricerca di Camelot, doppiato da Gary Oldman. È astuto ed eccezionalmente forte, capace di uccidere un drago con nient'altro che le sue mani nude.

Come affermato all'inizio del film, Ruber era un tempo un cavaliere di fiducia di Re Artù e membro dei Cavalieri della Tavola Rotonda. Tuttavia, seguendo la regola decennale di pace e giustizia a Camelot, Ruber divenne ossessivo di potere. Durante un incontro, tenta di approfittare del suo rango desiderando ricchezze, a cui Artù si rifiuta di consentire. Ruber quindi prende posizione nominandosi per il trono di Camelot . Uno dei cavalieri leali di Artù, Sir Lionel, lo rimprovera, giurando che nessuno servirà un falso re. Questo portò Ruber in una furia omicida, volendo uccidere Artù con una mazza, ma il coraggioso Lionel difese il re a costo della sua vita, proprio prima che Ruber si girasse per attaccare Artù. Tuttavia, usando Excalibur, Artù respinge Ruber. Ruber fugge quindi da Camelot in esilio, promettendo vendetta che un giorno rivendicherà Excalibur e tutto il resto di Camelot.

Dopo i suoi dieci anni in esilio, Ruber ha raccolto uno sciame di seguaci barbari per sostenere la sua causa di prendere in consegna Camelot. Mentre passava il decimo anno, Ruber ha formulato un piano che prevedeva di rubare Excalibur e usare le carrozze di terra per infiltrarsi a Camelot per esigere la sua vendetta. Per iniziare, ha attaccato le terre della vedova di Lionel, Lady Juliana, per impossessarsi dei suoi carri di terra e costringerla a seguire il suo piano minacciando di uccidere sua figlia Kayley (la protagonista del film). Ruber ha anche il suo grifone da compagnia per rubare Excalibur da Camelot, anche se il furto è pasticciato e la spada è caduta nella Foresta Proibita, grazie all'intervento di Ayden, il falco alato dalle ali d'argento del leggendario mago Merlino. Durante il saccheggio del villaggio di Lady Juliana, Ruber usa una pozione che ha comprato da alcune streghe (la pozione è etichettata come ACME) per trasformare i suoi seguaci in un esercito di "uomini di ferro con le mani d'acciaio" e si prepara a cavalcare a Camelot . Tuttavia, dopo aver appreso l'attuale posizione di Excalibur dal Grifone e aver visto Kayley fuggire nella Foresta Proibita per cercarla, Ruber ordina al Grifone e a molti dei suoi uomini di seguirla. Durante gran parte del film, Ruber e la sua banda inseguono Kayley (che ora è assistita da Ayden, un eremita cieco di nome Garrett, e un drago a due teste di nome Devon e Cornovaglia), solo per cadere nei guai con gli abitanti naturali della foresta.

Alla fine, dopo che Kayley ha finalmente trovato Excalibur, Ruber ei suoi uomini alla fine riescono a uscire dalla foresta e catturarla. Approfittando dell'occasione, Ruber rivendica Excalibur per se stesso usando la sua pozione ACME per fonderla al polso, sostituendo il braccio destro. Felice, Ruber continua con il suo piano, guadagnando l'accesso a Camelot e attaccando Artù ancora una volta mentre il Grifone e gli altri uomini di Ruber scacciano il resto dei leali cavalieri. Fortunatamente, Garrett, Ayden, Devon e Cornovaglia arrivano in soccorso; mentre Ayden, Devon e Cornovaglia si occupano del Grifone bruciandolo, Garrett porta Kayley in un tunnel sotterraneo che conduce alla Tavola Rotonda, dove Ruber sta attaccando Artù prima di dichiararsi il nuovo re. Durante il combattimento, Kayley sente Ruber ad Artù sulla morte di Lionel. Giurando che non servirà un falso re, Kayley sbatte una trave di legno in Ruber, lanciandolo fuori dalla finestra, e lei è intrappolata da lui quando la segue. Garett tenta di colpire Ruber da dietro con il suo bastone, ma Ruber blocca l'attacco e lancia Garett vicino a Kayley. Tuttavia, non è a conoscenza del fatto che sia Garrett che Kayley sono accanto alla pietra dove Artù una volta impugnò Excalibur da essa prima di diventare re. Ruber si avvicina per uccidere, ma quando sta per colpire, i due amanti si spostano e Ruber accidentalmente immerge Excalibur nella pietra. Il potere della pietra prende il via e Ruber, rendendosi conto di ciò, cerca di tirarla via inutilmente, poiché l'energia sprigionata dalla pietra espelle la polvere della sua pozione ACME dalla spada. Di conseguenza, i soldati di Ruber ritornano ai loro sé umani ordinari, permettendo ai cavalieri Camelot di arrestarli e reclamare il loro regno. Allo stesso tempo, Ruber viene ucciso mentre le energie tra la pietra e la pozione entrano in conflitto l'una con l'altra, disintegrandolo in pezzi, distrutto dallo stesso potere che cercava di ottenere.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.