FANDOM


Tower of Sauron

“ Sì, questo è tutto ciò che sei, Ranger. Un tramite per il creatore di anelli. “

~ La Torre che spiega lo scopo di Talion

La Torre di Sauron è uno dei Capitani Neri di Sauron . Serve come uno degli antagonisti secondari nel Gioco 2014, Terra di Mezzo: Ombra di Mordor.

È interpretato da JB Blanc.

StoriaModifica

Non si sa molto del passato della Torre. La sua prima apparizione è avvenuta nel videogioco del 2015, Terra di Mezzo: Ombra di Mordor, dove è visto al Cancello Nero ad aiutare i suoi compagni Capitani Neri, la Mano Nera e il Martello, tenendo in ostaggio il protagonista principale del gioco, Talion, e la sua famiglia. Esige che Talion lasci cadere la sua spada, cosa che fa, ma il Martello colpisce Talion da dietro. La Torre ha chiesto che Talion fosse portato vivo alla Mano Nera. Quando Talion riprende conoscenza, la Torre viene vista mentre lo stringe, mentre la Mano Nera fende le gole di sua moglie, Ioreth, e suo figlio, Dirhael, e infine, Talion stesso.

Durante un assalto al Mare di Nurnen, la Torre cattura la guerriera femminile, Lithareal. La Torre ordina ai suoi Uruk di impiccarla, così Talion avrebbe visto il suo corpo, ma quando se ne va, Lithareal fugge con l'aiuto di Talion.

Ad un altro attacco, a Ered Glamhoth, la Torre è mostrata nella sua fortezza, raccontando a Talion e Celebrimbor, il creatore degli anelli del potere ora in una forma spirituale legata a Talion, che dice a Celebrimbor di lasciare il corpo di Talion e tornare al comando della Mano Nera. Racconta a Talion che Celebrimbor ha scelto Talion come suo tramite per recitare la sua vendetta su Sauron e le sue armate, e che potrebbe rilasciare Talion in qualsiasi momento. Talion quindi estrae la sua spada, alla quale la Torre si alza e si teletrasporta e crea diverse versioni di se stesso. Talion quindi avrebbe dovuto marchiare 3 di questi, facendo sì che la Torre tornasse al suo trono, usando la sua magia per prendere la forma della moglie di Talion, Ioreth. Quando Talion si avvicina a lui, la Torre tenta di marchiare Talion, dicendogli che non rivedrà mai più la sua famiglia. Dopo aver sopraffatto la Magia della Torre, Talion colpisce la Torre, facendolo cadere. In preda alla rabbia, Talion procede per accoltellare la Torre di più con la sua mezza spada, poi usa tutta la sua spada per colpire la Torre nella testa, uccidendolo.

AspettoModifica

La Torre è, come suggerisce il suo nome, davvero alta, che sovrasta la maggior parte degli uomini, persino i suoi compagni capitani neri. È anche l'aspetto più grottesco e doloroso di tutti i Capitani Neri. La sua pelle è grigio morte e le sue labbra stanno marcendo o sono distese, molto simile a quella di La Bocca di Sauron , ma molto peggio. È calvo e ha gli occhi blu penetranti. La sua armatura è fusa alla sua pelle, causando un dolore estremo e ha un apparato metallico sulla bocca, impedendogli di chiudersi, probabilmente un'altra ragione per cui sembra così. Ha anche quattro spade impalate nella sua schiena, le due alla fine hanno due stendardi. Ha anche un copricapo che sembra essere impiantato nella sua testa.

PersonalitàModifica

La Torre è una grande rappresentazione della crudeltà e del dolore di Sauron. Viene mostrato come un personaggio crudele e spietato. Si pensa che la fonte della sua incessante crudeltà sia il dolore che la sua armatura infligge a lui. È anche possibile che abbia raggiunto il punto in cui non lo colpisce più, rendendolo associato al dolore e trovando piacere nel dolore degli altri. La sua voce è una voce bassa e calma che tradisce automaticamente la sua vera natura, anche se di tanto in tanto ha un tono irritato.

Competenze e abilitàModifica

La Torre può prosciugare i nemici, è in grado di teletrasportarsi ed è un maestro delle illusioni. Può anche generare cloni di se stesso, potrebbero essere animati o allucinatori in quanto non è spiegato nel gioco. È anche estremamente forte, come quando Talion non riesce a marchiarlo, continua a dare abbastanza colpi a Talion per metterlo fuori combattimento e marchiarlo.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.